Lavagna on-line
questa lavagna è uno spazio messo a disposizione da edilbank per gli operatori umbri che vogliono scambiarsi informazioni. La direzione non risponde del contenuto delle informazioni inserite da anonimi.

N° 30419 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI DAGLI ORDINI E COLLEGI

Italia - Rendere più sicura la casa è un’operazione possibile

Rendere più sicura la casa è un’operazione possibile

Mettere in sicurezza la propria casa lo può fare anche un privato. Ce lo spiega Massimo Mariani, consigliere del Consiglio Nazionale degli Ingegneri con delega alla cultura ed al consolidamento e il restauro degli edifici, materia in cui è uno dei massimi esperti in Italia e in Europa e su cui ha scritto numerosi libri.  

Ingegnere, cosa può fare un privato per migliorare la sicurezza ella propria casa?

Le norme tecniche vigenti dividono il nostro campo in due modi di intervento sull’esistente: l’adeguamento sismico e il miglioramento sismico. Con il primo si dovrebbe intervenire sulla struttura in maniera sostanziale al punto di portarla nelle condizioni simili a quelle di una nuova struttura, il secondo consente miglioramenti che in ogni caso se giustamente mirati portano comunque la struttura ad avere una sicurezza tale da poter salvaguardare i.... Continua

N° 30418 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Umbria - Norcia, oltre 1.169 richieste di agibilità al Centro operativo comunale

Norcia, oltre 1.169 richieste di agibilità al Centro operativo comunale

Nell’ultima riunione del Centro Operativo Comunale (C.O.C.) si è stabilito che è possibile presentare le richieste di agibilità e verifiche strutturali nei seguenti orari: la mattina dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e il pomeriggio dalle ore 15:00 alle ore 18:00.
La sede del C.O.C. è ubicata presso la struttura polifunzionale di Porta Romana.
Fino a questo momento sono pervenute 1169 richieste di agibilità di cui 389 nel centro storico di Norcia; 479 al di fuori delle mura di Norcia; 46 a Castelluccio; 87 a San Pellegrino; 2 a Villa di Serravalle; 7 a Casali di Serravalle; 8 a Serravalle; 4 a Pescia; 3 a Piediripa; 5 ad Ocricchio; 20 ad Ancarano; 15 a Campi; 8 ad Agriano; 12 a Popoli; 6 a Valcaldara; 2 a Paganelli; 17 a Nottoria; 4 a Forca Canapine; 1 a Legogne; 17 a Frascaro; 17 a Savelli; 4 a Ospedaletto; 1 ad Aliena; 1 a Cortigno e 1 a San Marco. Undici sono le richieste per la verifica delle agibilità degli edifici Continua

N° 30417 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Italia - Quanto costerebbe mettere in sicurezza gli edifici in Italia

Quanto costerebbe mettere in sicurezza gli edifici in Italia

C'è chi dice che ristrutturarli secondo le norme antisismiche avrebbe un costo inferiore a quello che abbiamo speso negli ultimi 50 anni per la ricostruzione, ma circolano stime diverse.

 forti terremoti che hanno colpito l’Italia nel corso del Novecento e nei primi decenni del Duemila – per ultimo quello nel Centro Italia dello scorso 24 agosto – hanno provocato la morte di centinaia di persone, e hanno causato danni economici enormi. Se conosciamo con precisione il numero dei morti – che furono nell’ordine delle migliaia dal terremoto in Irpinia, in Campania, del 1980 – è più difficile fare una stima complessiva dei danni economici, soprattutto quelli con conseguenze a lungo termine. In questi giorni però alcuni esperti stanno sostenendo che il costo della messa in sicurezza preventiva degli edifici esistenti in tutta Italia sarebbe inferiore alla somma spesa dal 1968 (anno del terremoto della Valle del Belice, in Sicilia) in poi per la ricostruzione delle zone terremotate. Continua

N° 30416 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Umbria - Sisma, controlli dell’Ater Umbria sui propri edifici: 4 stabili off limits

Sisma, controlli dell’Ater Umbria sui propri edifici: 4 stabili off limits

L'azienda regionale di edilizia residenziale ha monitorato 24 costruzioni, allontanate alcune famiglie in via ore azionale a Norcia e a Cascia. Ma le case hanno retto.

 L’Ater controlla. “Nell’area umbra interessata maggiormente dal sisma – si legge in una nota aziendale – gli immobili gestiti dell’Azienda di Edilizia Residenziale regionale sono16 a Norcia e 8 a Cascia. Dai sopralluoghi sin qui effettuati le parti strutturali di tutti gli immobili hanno retto al sisma, i tecnici al lavoro hanno rilevato solo danneggiamenti ad alcune tamponature, interne ed esterne. In via precauzionale e cautelativa, Ater Umbria ha comunque proceduto, in accordo con i tecnici della Protezione Civile, al temporaneo allontanamento delle famiglie assegnatarie per il periodo in cui si possono verificare altre scosse di assestamento. Continua

N° 30414 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Umbria - Umbria, assunzioni -45,8%

Umbria, assunzioni -45,8%

L’Umbria prima, ma a rovescio, cioè in negativo, nell’andamento dei nuovi contratto di lavoro attivati nei primi 5 mesi del 2016. Nel periodo gennaio-maggio di quest’anno, infatti, rispetto allo stesso periodo del 2015 i nuovi contratti di lavoro attivati sono scesi del 45,8%, che è il calo più forte tra tutte le regioni italiane (seguono le Marche con -43,4% e l’Abruzzo con -42,1%, mentre la media nazionale segna -34%).

Emerge dall’Osservatorio dell’Inps.

Va detto subito che tuttavia, benché riducendosi rispetto ai primi 5 mesi del 2015, il saldo tra assunzioni e cessazioni nella regione resta positivo perché a scendere, anche se in maniera decisamente minore rispetto al calo delle assunzioni, sono anche le cessazioni.

Questo il quadro: in Umbria, nei primi 5 mesi del 2015, c’erano stati 28mila 172 nuovi rapporti di lavoro e 21mila 205 cessazioni, per un saldo positivo di 6mila 967 posto di lavoro. Nei primi 5 mesi, i nuovi contratti di lavoro sono arretrati a 23mila 843 (-4mila 329, che fa appunto -45,8%), mentre le cessazioni sono calate a 19mila 207 (-1.998, -9,4%). Il saldo positivo è quindi sceso da 6mila 967 a 4mila 636.  Continua

N° 30413 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Umbria - Terremoto, blocco delle tasse per 4 Comuni umbri

Terremoto, blocco delle tasse per 4 Comuni umbri

Il consiglio dei ministri di giovedì 25 agosto ha disposto, tra le altre misure in seguito al terremoto di mercoledì 24, il blocco delle tasse per i Comuni coinvolti dal sisma: in Umbria il provvedimento riguarda Preci, Norcia, Cascia, Monteleone di Spoleto. Una boccata d'ossigeno per tutti quei "soggetti residenti nei Comuni nei quali il terremoto ha provocato danni strutturali di gravità tale da impedire l'assolvimento degli obblighi fiscali da parte dei cittadini", specifica il decreto del consiglio dei ministri. 

N° 30412 - 28/08/2016 _ stampa - -

INFORMAZIONI DAGLI UTENTI

Italia - Geometri, addio al cemento armato

Geometri, addio al cemento armato

I geometri non possono progettare edifici in cemento armato. E, a meno che non si tratti di «piccole costruzioni accessorie nell’ambito di edifici rurali o destinate alle industrie agricole», la competenza rimane di ingegneri e architetti. È una sentenza (n. 883/15) del Consiglio di stato, questa volta, a fissare un altro tassello nella ripartizione delle competenze tra i professionisti di area tecnica in materia di cemento armato. Continua

N° 30410 - 28/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Umbria - sisma umbria: a norcia riunione con sindaci e associazioni categoria, "regione umbria predisporrà misure per sostenere imprese turistiche e attività commerciali"

sisma umbria: a norcia riunione con sindaci e associazioni categoria, "regione umbria predisporrà misure per sostenere imprese turistiche e attività commerciali"

Nel rispetto  e grande vicinanza alle  Regioni che sono in grande emergenza post sisma, la Regione Umbria sta predisponendo tutte le misure per una giusta  "ripartenza" muovendosi  da una parte sul fronte della ricognizione dei danni e dell' assistenza, con un' occhio attento alla sicurezza delle persone e dei tecnici, e dall' altra, sotto  il coordinamento del vicepresidente Paparelli e dell' assessore Cecchini, all'assistenza al sistema delle imprese e alle attività economiche che hanno subito danni: lo hanno comunicato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e il vicepresidente della Giunta regionale, con delega a Sviluppo economico e turismo, Fabio Paparelli,  nel corso della riunione convocata a Norcia, al Centro Operativo Misto, per valutare le criticità insorte a seguito del sisma del 24 agosto, nonchè  le eventuali misure da attivare.    Continua

N° 30404 - 25/08/2016 _ stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Italia - Sisma/9 La proposta degli ingegneri: «Una carta d’identità per gli edifici»

Sisma/9 La proposta degli ingegneri: «Una carta d’identità per gli edifici»

E' il momento del silenzio, cordoglio e del conforto alle persone e alla famiglie colpite dal sisma in tutto il Centro Italia, a partire dal territorio marchigiano. Gli ingegneri di Ancona intanto offrono la piena disponibilità a partecipare a tutte le operazioni relative all’emergenza sin da subito, anche in considerazione del fatto che l’Ipe (Ingegneri per l’emergenza) costituita nell’ambito del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, è già in contatto con la Protezione Civile per l’organizzazione dei soccorsi e delle attività di monitoraggio delle strutture ed in questi casi i primi ad essere chiamati all’appello sono i territori limitrofi a dove si verifica il sisma. Continua

N° 30403 - 25/08/2016 _ stampa - -

edilbank - Diagnosi energetiche nelle Pmi: online il bando 2016 da 15 milioni di euro

Diagnosi energetiche nelle Pmi: online il bando 2016 da 15 milioni di euro

La scadenza per presentare i programmi è fissata al 15 ottobre 2016

Adisposizione delle Regioni e Province autonome ulteriori 15 milioni di euro per il cofinanziamento di nuovi programmi volti ad incentivare gli audit energetici nelle PMI o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001.

È quanto prevede il bando 2016 del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare che invita Regioni e Province autonome a presentare programmi per sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle PMI e rendere più efficienti i loro consumi energetici. Continua

N° 30401 - 25/08/2016 _ stampa - -

NUOVE LEGGI E NORME

Italia - n Gazzetta la regola tecnica prevenzione incendi per gli alberghi

n Gazzetta la regola tecnica prevenzione incendi per gli alberghi

Interesserà le attività turistico ricettive oltre i 25 posti letto.

Entreranno in vigore il 23 settembre 2016 le nuove norme tecniche di prevenzione incendi destinate specificamente alle attività ricettive turistico alberghiere con oltre di 25 posti letto.

La regola tecnica verticale del capitolo V.5 interessa alberghi, pensioni, motel, villaggi alberghi, residenze turistico alberghiere come agriturismi, ostelli per la gioventù, dormitori e Bed & breakfast di cui all'allegato I del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, ivi individuate con il numero 66. Continua

N° 30400 - 23/08/2016 _ stampa - -

OPPORTUNITA' LAVORATIVE

Italia - Rischio sismico: Sbloccati 145 milioni di euro per la prevenzione

Rischio sismico: Sbloccati 145 milioni di euro per la prevenzione

Assegnate alle Regioni le risorse 2015 del Fondo per la prevenzione del rischio sismico, istituito a seguito del terremoto in Abruzzo dall’art. 11 del D.L. 28 aprile 2009, n. 39 e disciplinato, per la stessa annualità, dal Decreto del Capo del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri 21 giugno 2016.

È stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 192 del 18 agosto 2016 il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione civile 21 giugno 2016 recante “Ripartizione relativa all'annualità 2015 dei contributi per gli interventi di prevenzione del rischio sismico, disciplinati dall'ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile 9 maggio 2016, adottata in attuazione dell'articolo 11 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77”. Continua

N° 30396 - 23/08/2016 _ stampa - -

INFORMAZIONI DAGLI UTENTI

Italia - La Corte di Cassazione sull’iscrizione in più albi professionali

La Corte di Cassazione sull’iscrizione in più albi professionali

Le sezioni Unite della Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 15208 del 22 luglio 2016 si e' espressa in merito alla possibilità di iscrizione in più albi professionali.

Nello specifico la Suprema Corte ha chiarito che, l'iscrizione nell'albo degli Avvocati è incompatibile con l'iscrizione in altri albi professionali diversi da quelli per i quali l'iscrizione è espressamente consentita, e ciò a prescindere dal concreto ed effettivo svolgimento della diversa attività professionale (Nel caso di specie, in applicazione del principio di cui in massima, la Corte ha rigettato l'istanza di sospensione cautelare della sentenza CNF n. 204/2015 che aveva confermato la delibera COA di cancellazione dall'albo degli avvocati di un professionista perché contemporaneamente iscritto all'albo dei geometri).

WordPress Themes