N° 31001 - 02/07/2017 16:41 - Stampa - -

COMUNICATI E ANNUNCI DAGLI ENTI PUBBLICI

Ricostruzione post-sisma, definiti i compensi per i professionisti

Intesa Errani-RPT: nel nuovo contratto tipo obbligatorio andranno indicati tutti gli incarichi già assunti.

Definiti i compensi professionali per le attività di progettazione e direzione lavori degli interventi di consolidamento antisismico e ricostruzione privata nel Centro Italia.
 
A prevederli il Protocollo d’Intesa firmato lo scorso 22 giugno a Roma tra la Rete Professioni Tecniche (RPT) e il Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani.

Il protocollo definisce gli importi riconosciuti ai professionisti sulla base del valore del progetto, alzando le percentuali per i lavori di importo minore e abbassandole per quelli più importanti.

Nei casi di consolidamento sismico o demolizione e ricostruzione, il compenso al professionista è pari al 12,5% dell’importo dei lavori fino a 150 mila euro, al 12% tra 150 e 500 mila euro, al 10% tra 500 mila e un milione, l’8,5% tra 1 e 2 milioni, il 7,5% oltre questo tetto.
 
Il contributo minimo riconosciuto sull’insieme delle spese tecniche per la pratica relativa ai lavori, indipendentemente dall’importo, è comunque non inferiore a 6 mila euro. Continua

 

Data scadenza: 01/08/2017

WordPress Themes